Via Capergnanica, 8/H 26013 Crema (CR)
Occlusione venosa retinica
Figura 1. a) occlusione venosa di branca con parziale compromissione retinica; b) occlusione della vena centrale della retina con coinvolgimento di tutta la retina

Figura 1. Tipico quadro di occlusione arteriosa retinica con pallore retinico, stenosi vasale e macchia rosso-ciliegia a livello foveale

Occlusione venosa retinica

L’occlusione venosa retinica è un’ostruzione del passaggio di sangue a livello del circolo venoso della retina, che può portare a una grave compromissione visiva. È più diffusa, anche se meno invalidante, dell’occlusione arteriosa, dove si assiste all’ ostruzione di un’arteria della retina.

L’occlusione venosa può essere di branca, se coinvolge una porzione della retina; centrale, se coinvolge tutta la retina.
Quali sono i principali fattori di rischio? L’età, il diabete, l’ipertensione arteriosa, ma anche l’ipercolesterolemia e un’alterazione dei fattori della coagulazione possono essere le cause scatenanti di un’occlusione venosa retinica.

vv
SINTOMI E
DIAGNOSI

In seguito all’occlusione compaiono emorragie, essudazione ed edema che, se coinvolge la porzione centrale della retina (macula), comporta un drastico calo della visione.

Il primo screening necessario per capire se si tratta di occlusione venosa retinica è indubbiamente una visita oculistica, alla quale possono seguire esami più approfonditi: la fluorangiografia retinica in primis, che permette di confermare le anomalie circolatorie e, ancora, la tomografia a coerenza ottica (OCT), che permette di valutare l’accumulo di essudazione a livello retinico e di valutare l’efficacia della terapia.

ll
TERAPIA

Nei casi di occlusione venosa retinica è necessario intervenire con un trattamento laser delle aree ischemiche della retina; in una seconda fase, la patologia può essere trattata attraverso iniezioni intravitreali di farmaci anti VEGF, grazie ai quali la macula tende, nei giorni successivi, a tornare alla sua normale forma fisiologica.
La chirurgia non è prevista per questa particolare patologia, se non per il trattamento di eventuali complicanze da essa derivanti.

PERCHE’ SCEGLIERE IL CENTRO MEDICO SANTA LUCIA 

Presso il Centro Medico Santa Lucia il trattamento dell’occlusione venosa retinica viene eseguito con tecniche innovative che garantiscono massima precisione, minimizzazione del dolore, miglior risultato refrattivo. La professionalità e l’empatia dello staff medico e di tutto il personale permettono al paziente di vivere con serenità tutto il percorso, dalla visita iniziale ai controlli periodici al post operatorio, se previsto.

Carlo Di Carlo
Paziente

Hanno visitato le mie figlie con competenza e cortesia in una struttura che ho trovato all’ avanguardia.

Marco Parolini
Paziente

Operato agli occhi un anno fa, ho molto apprezzato la professionalità e la chiarezza nelle spiegazioni, la disponibilità a delucidazioni, i tempi di attesa minimi e soprattutto il risultato finale, ad un anno di distanza, di 12/10! Consigliatissimo!

RICHIEDI APPUNTAMENTO